Lo studio

3D studio 4.0 nasce dall’esigenza di creare un luogo in cui due mondi, apparentemente lontani come quello dell’artigianato e quello tecnologico, potessero collaborare l’uno con l’altro.

Le aziende di tutto il mondo, comprese quelle italiane, stanno assistendo a una e vera e propria rivoluzione industriale, Il Sole 24 Ore la definisce “Fabbrica 4.0: la rivoluzione della manifattura digitale”.

Uno dei principali cambiamenti interessa la diversificazione della domanda, sempre più frammentata e personalizzata.

Nell’ambito di questo scenario, complicato ulteriormente dal fatto che le industrie sono tenute sempre più spesso a rispondere a richieste last minute dei clienti e che, per fronteggiare un mercato sempre più competitivo, occorre accorciare sempre di più il tempo necessario per l’immissione di un nuovo prodotto, le nuove tecniche digitali rappresentano la risposta più adeguata per le necessarie trasformazioni di processo.

Obiettivo principale è quello di supportare quelle piccole-medio imprese che hanno deciso di interfacciarsi con le nuove tecnologie disponibili oggi, con l’intenzione di collocarsi in maniera decisa e consapevole in un mercato sempre più concorrenziale.

lo studio
Una volta iscritta all’università, mi avvicino sempre di più al mondo della modellazione 3D, attraverso cui i miei progetti prendono forma e si avvicinano alla realtà.
chi siamo

Consapevole di questi cambiamenti, qualche mese prima della laurea in architettura, decido di coniugare la mia grande passione per la modellazione 3D conosciuta all’università con la nuova tecnologia della stampa 3D, così da poterne fare un vero e proprio lavoro, alimentato da passione e curiosità.

È seguito quindi un periodo di studio e formazione, parallelo alla scrittura della tesi, durante il quale fra corsi, conferenze e libri sono riuscita a comprendere meglio questo mondo, fino ad arrivare oggi alla nascita del mio studio, all’interno del quale le competenze acquisite all’università fanno da sostegno all’intero processo di progettazione, modellazione e stampa finale.

Classe 1992, ho fin da piccola una predisposizione per le materie tecniche con l’ambizione di diventare, un giorno, architetto.

Nel 2014 faccio un tirocinio a New York presso lo studio di architettura di Jonathan Kirschenfeld, dove mi interfaccio con un differente modo di lavorare e affrontare i progetti. Lì, fra i diversi compiti, collaboro alla creazione di un modello relativo a un suo progetto, da far vedere al cliente per l’approvazione. È in America che ho la consapevolezza di voler approfondire con la modellazione sia digitale che fisica.

Una volta conclusi i miei studi universitari a pieni voti, ancora fresca di laurea, decido che il mondo del 3D farà parte della mia vita, facendolo diventare un lavoro.